STUDIOFARINA di Farina Geom. Stefano & SEIDUESEI.org S.r.l.


SICUREZZANETWORK è...


Fai Click Qui per entrare

lavoratori autonomi

INTERPELLO
in materia di salute e sicurezza del lavoro

La Commissione per gli interpelli prevista dall’articolo 12 comma 2 del Testo Unico in materia di salute e sicurezza nel lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) ha pubblicato le risposte ad una serie di quesiti.

Le indicazioni fornite nelle risposte ai quesiti costituiscono criteri interpretativi e direttivi per l’esercizio delle attività di vigilanza.

Di seguito gli interpelli pubblicati in data 2 maggio 2013

n. 1/2013
destinatari:
FEDERCASSE e Consiglio Nazionale dell’Ordine dei consulenti del Lavoro
istanza:
Obbligo visita medica preventiva per stagista minorenne

 

 

n. 2/2013
destinatario: CNI – Consiglio Nazionale degli Ingegneri
istanza:
Requisiti professionali del coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori
[sul requisito di esperienza maturata]

 

 

n. 3/2013
destinatario:
Federutility – Federazione delle Imprese Energetiche e Idriche
istanza:
Applicazione dell’articolo 100 comma 6 del D.Lgs. 81/2008
[sull’obbligo P.S.C. in condizioni di emergenza]

 

 

n. 4/2013
destinatario:
Consiglio Nazionale dell’Ordine dei consulenti del Lavoro
istanza:
Servizi igienico assistenziali (art. 63 comma 1 e allegato IV del D.Lgs. 81/2008)
[sulla possibilità di usufruire di servizi esterni]

 

 

n. 5/2013
destinatario:
FIM-CISL – Federazione Italiana Metalmeccanici
istanza:
Valutazione del rischio stress lavoro-correlato

 

 

n. 6/2013
destinatario:
APT – Associazione Produttori Televisivi
istanza:
Applicazione del D.Lgs. 81/2008 a “Stuntmen” e “addetto effetti speciali

 

 

n. 7/2013
destinatario:
ANCE – Associazione nazionale Costruttori Edili
istanza:
Idoneità tecnico professionale dei lavoratori autonomi nell’ambito del titolo IV del D.Lgs. 81/2008
[sull’obbligo delle visite mediche/formazione previsto dall’allegato XVII]

 

 


.

Il Geom. Stefano Farina ha analizzato, su PUNTOSICURO.it, la Circolare 16/2012 nella quale il Ministero del Lavoro fornisce indicazioni per il personale ispettivo in merito alle problematiche più riscontrate nella vigilanza nei cantieri edili, in particolare per l’utilizzo improprio di “sedicenti” lavoratori autonomi.

 

[Pubblicato su PUNTOSICURO.it]

 

Trento, 11 Lug – Dopo la pubblicazione del documento approvato dal “Gruppo Edilizia”del Coordinamento tecnico in materia di salute e sicurezza delle Regioni sul tema “ Lavoratori Autonomi, attività di cantiere” (si veda PuntoSicuro del 15 giugno 2012), un nuovo approfondimento su questo importante tema arriva con la pubblicazione da parte della Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali della circolare 16/2012.

La circolare ha come scopo principale quello di impartire indicazioni operative per il personale ispettivo e chiarire, per quanto possibile, le problematiche che vengono riscontrate sempre più frequentemente nel corso dell’attività di vigilanza nell’ambito del settore edile.
La premessa della circolare è molto esplicita e parla di utilizzo improprio di “sedicenti” lavoratori autonomi che però di fatto operano in cantiere inseriti nel ciclo produttivo delle imprese esecutrici dei lavori, svolgendo sostanzialmente la medesima attività del personale dipendente delle imprese stesse.

Chi opera in cantiere – siano essi Organi di Vigilanza, Coordinatori per la Sicurezza, Responsabili dei Lavori, ma l’aspetto riguarda anche e soprattutto i Committenti– è certamente cosciente del problema che sempre più frequentemente viene riscontrato relativo alla presenza di “presunti”lavoratori autonomi che in realtà di autonomia ne hanno effettivamente poca o nulla.

 

Lavoratori autonomi – attività di cantiere – indicazioni operative per il personale ispettivo

Il 4 luglio 2012  il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha diffuso la circolare n. 16/2012 avente come oggetto “Lavoratori autonomi – attività di cantiere – indicazioni operative per il personale ispettivo”.

In tale Circolare vi sono numerosi chiarimenti volti a individuare, nell’ambito dell’edilizia, le caratteristiche tecniche che contraddistinguono l’attività autonoma da quella svolta dal personale dipendente delle imprese del comparto edile.

Il Ministero parlando di “sedicenti lavoratori autonomi” richiama le definizioni dell’art. 2222 del Codice Civile e sottolinea la necessità di indipendenza del lavoratore autonomo, di possesso e disponibilità di adeguata dotazione strumentale, rappresentata da macchine e attrezzature da cui sia possibile evincere una effettiva piena autonomia organizzativa e realizzativa delle intere opere eseguite.

 

Le irregolarità della presenza di lavoratori autonomi in cantiere

Il Coordinamento tecnico interregionale interviene sulla regolarità o meno della presenza di lavoratori autonomi in cantiere, presenti singolarmente o in modo associato. Il committente può fare ricorso all’utilizzo di gruppi di lavoratori autonomi?

 

[fonte: PUNTOSICURO.it]
Brescia, 15 Giu – Nel cantiere edile il committente deve nominare imprese che abbiano una idoneità tecnico professionale adatta a svolgere il lavoro richiesto, imprese che siano in possesso di tutte le attrezzature e dipendenti necessari per realizzare l’intervento.
Riguardo alla presenza nei cantieri di lavoratori autonomi, professionisti e committenti spesso si chiedono se sia possibile e regolare fare ricorso a gruppi di lavoratori autonomi tra di loro coordinati…
Domande e Quesiti Tecnici

DOMANDE E QUESITI TECNICI


Calendario

Il calendario di SICURELLOsi


FORMAZIONE

CALENDARIO
CORSI, CONVEGNI, SEMINARI
WORKSHOP ED ALTRI EVENTI

GUARDA IL NOSTRO CALENDARIO DEI CORSI, CONVEGNI, SEMINARI, WORKSHOP
 

 

 


Centro Formazione AiFOS

CENTRO FORMAZIONE AIFOS


La SEIDUESEI.org S.r.l. e'

CENTRO DI FORMAZIONE AiFOS
per il TRENTINO ALTO ADIGE
 

Sommario del sito




Vai alla pagina FACEBOOK di SICURELLO.siVai alla nostra pagina GOOGLE+Guarda i nostri TWITTLa nostra pagina su LINKEDinGuarda il canale di SICURELLO.si su YOUTUBEI Feed RSS di SICUREZZANETWORK il PORTALE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO



Accreditamento

La SEIDUESEI.org S.r.l. e' Organismo di formazione in materia di sicurezza sul lavoro accreditato con codice organismo nr. 1093 dalla Provincia Autonoma di Trento – Servizio Europa - Ufficio Fondo Sociale Europeo.