Geometra Stefano Farina & SEIDUESEI.org S.r.l.


SICUREZZANETWORK è...


Fai Click Qui per entrare

AiFOS

Il Coordinatore per la Sicurezza 2017


A venti anni dall'entrata in vigore del Decreto Legislativo 494/96 un questionario conoscitivo per studiare questa figura-chiave della sicurezza

 

Il 24 marzo 1997 entrava in vigore il Decreto Legislativo 494/96, il quale introduceva la figura del Coordinatore per la sicurezza in fase progettuale ed esecutiva: un nuovo soggetto che si trovò catapultato in un mondo che aveva sempre fatto senza di lui e che con una certa difficoltà lo accettò.

Con gli anni la figura del coordinatore è emersa nella sua validità e, anche grazie alle competenze acquisite e maturate nel tempo, il suo ruolo è diventato un punto di riferimento per molti cantieri di tutte le dimensioni.

AiFOS propone un questionario (fai clic qui per rispondere), realizzato con il supporto tecnico del Referente del gruppo di lavoro AiFOS Costruzioni geom. Stefano Farina, i cui risultati verranno presentati in occasione del convegno "Sicurezza in cantiere: da Brunelleschi al coordinatore" che si svolgerà a Firenze il 24 marzo.

PER ISCRIZIONI AL CONVEGNO "SICUREZZA IN CANTIERE: DA BRUNELLESCHI AL COORDINATORE": http://aifos.org/home/eventi/intev/convegni_aifos/sicurezza_in_cantiere_da_brunelleschi_al_coordinatore

 

tag: COORDINATORE PER LA SICUREZZA 2017

CONVEGNO RSPP TRENTOTRENTO
martedì 6 dicembre 2016
ore 14.30 - 18.00


CENTROFOR
Centro di Formazione Professionale e Prevenzione
Infortunistica dell’Edilizia della Provincia di Trento
Via Ragazzi del ‘99, 35 - Trento

14.30 • Registrazione dei partecipanti

15.00 • Inizio lavori e saluti iniziali

Interventi
Donato Lombardi, Agenzia del Lavoro Trento, coord. sottogruppo “Formazione” del Coordinamento tecnico interregionale della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro PISLL
“L’impianto del nuovo Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016”

Antonella Grange, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Nazionale AiFOS Montagna, membro Gruppo di Lavoro Sicurezza I.T.A.C.A.
“Come cambia la Formazione nei Moduli A,B e C - Aspetti giuridici e normativi”

Marzia Filippi, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell’Università di Trento
“Gli allegati dell’Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016 ed altri aspetti degli Accordi”

Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Nazionale AiFOS Costruzioni, membro Gruppo di Lavoro Sicurezza I.T.A.C.A.
“L’applicazione degli Accordi 7 luglio 2016 e precedenti ,nel settore dell’edilizia e delle costruzioni”

Dibattito

18.00 • Chiusura lavori

A tutti i partecipanti al convegno verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di n.2 crediti Formatori area tematica n.1 (normativa), RSPP/ASPP, RLS, Coordinatori alla Sicurezza.

Seminario tecnico gratuito con iscrizione

obbligatoria dal sito www.aifos.it

PER ULTERIORI INFORMAZIONI
E PER ISCRIVERTI FAI CLICK QUI

Le Grandi Escluse - Il Libro

"LE GRANDI ESCLUSE"

 
Pubblicato dall' AiFOS Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro indica tempi e contenuti della formazione per 44 attrezzature di lavoro non comprese nell'Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012.
 
A cura di Stefano Farina
Introduzione di Lorenzo Fantini
Conclusioni di Rocco Ornella Vitale
 
 
 
 
 
Credits:
 
Hanno collaborato:
 
Chiara Ballarini
Sandro Bottoni
Lara Calanni Pileri
Marina Calabrese
Roberto Catana
Lorenzo Fantini
Stefano Farina
Antonella Grange
Nicoletto Raimondo
Silvia Pellegrino
Giancarlo Ronchi
Rocco Vitale
Daniele Zanoni
 
Grafica: Silvia Toselli e Giulia Vailati
 
Disegni: Federica Farina
 
 

La lettura delle sentenze civili e penali in materia di salute e sicurezza evidenzia da sempre la frequenza degli infortuni che sono legati all’utilizzo di attrezzature e strumenti di lavoro e la drammaticità delle conseguenze infortunistiche derivanti da un utilizzo di essi non coerente con le disposizioni vigenti in materia di prevenzione degli infortuni e delle tecnopatie.
 
Tali fenomeni si possono ridurre drasticamente solo attraverso una attività educativa, che le aziende devono prevedere e pretendere, nei riguardi degli operatori, che – per mezzo di scelte dell’azienda non dettate da pur comprensibili esigenze economiche – comporti una crescita dei medesimi in termini culturali e, soprattutto, rispetto all’esistenza e alla necessità di applicazione giorno per giorno delle procedure di salute e sicurezza inderogabili e fondamentali in materia.
 
Da questa constatazione è nata l’idea di AiFOS di utilizzare la conoscenza, esperienza e competenza di alcuni degli straordinari “tecnici” associati per chiedergli di pensare a una descrizione dei percorsi di formazione e addestramento da garantire qualora le aziende utilizzino tipologie di attrezzature “non comprese” nella regolamentazione dell’Accordo del 22 febbraio 2012.
 
Le Grandi Escluse è quindi una pubblicazione che nasce dal lavoro e dall’esperienza ma che si sviluppa in modo completo e chiaro verso la descrizione delle caratteristiche delle attrezzature sulle quali svolgere formazione e addestramento e verso la definizione di processi educativi non solo del tutto rispettosi del quadro normativo vigente ma soprattutto sostenibili, replicabili e prima di tutto efficaci, che AiFOS mette a disposizione dei lettori, quale strumento di conoscenza, ausilio e crescita professionale.
 
FAI CLIC QUI per una demo sfogliabile del volume.
 

Abstract:
 
2. ANALISI GENERALE DEI SETTORI DI APPARTENENZA

2.1 Edilizia e costruzioni

Attività che si svolgono prevalentemente in cantieri temporanei o mobili
Certamente l’edilizia ed in generale il settore delle costruzioni è uno degli ambiti che più necessita di
approfondimento degli aspetti legati alla formazione all’uso delle attrezzature da parte degli operatori.
Le numerose tipologie di attrezzature, la necessità di adattamento al loro utilizzo in situazioni ed ambienti
notevolmente differenti, il numero elevato di addetti e l’altrettanto elevato numero di infortuni, nonché
numerosi altri fattori direttamente od indirettamente connessi alle attrezzature stesse, rendono necessario
garantire una corretta ed effettiva formazione dei lavoratori.
All’interno del settore edilizia sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzatura:
  • Attrezzature ordinarie, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono
    prevalentemente la presenza di un operatore addetto al suo funzionamento.
  • Carico, scarico, movimentazione materiali con operatore a bordo, ovvero attrezzature che per il
    loro funzionamento prevedono prevalentemente la presenza di un operatore a bordo macchina (con
    o senza sedile)
  • Attrezzature particolari, ovvero attrezzature particolari che per il loro funzionamento prevedono
    obbligatoriamente la presenza di un operatore

2.2 Agricoltura e foreste

Attrezzature che si utilizzano in maniera indifferenziata in più settori
In maniera analoga all’edilizia, anche il settore agricoltura e foreste, vede una vasta gamma di attrezzature,
anche molto diverse tra loro sia dal punto di vista funzionale che da quello dimensionale ed operativo e
pertanto l’approfondimento formativo relativo al loro utilizzo diventa un tassello importante nella riduzione
degli infortuni.
All’interno del settore agricoltura e foreste sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzature:
  • Attrezzature ed accessori a motore indossabili o portatili, ovvero attrezzature indossabili, portatili
    o facilmente trasportabili (senza utilizzo di ulteriori attrezzature per il trasporto/movimentazione) e
    che per il loro funzionamento prevedono un’attenzione particolare da parte dell’operatore e
    l’adozione di specifici D.P.I.
  • Attrezzature ordinarie, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono un’attenzione
    particolare da parte dell’operatore e l’adozione di specifici D.P.I.
  • Attrezzature trainate, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento necessitano l’utilizzo di
    un’altra attrezzatura (es. trattore) alla quale devono essere collegate attraverso l’albero cardano.

2.3 Industria e logistica

Più complessa è stata la definizione delle tipologie da inserire in questo settore. La necessità di uniformare,
per quanto possibile, tali attrezzature, la vastità degli ambiti lavorativi, la loro differenziazione e le loro
peculiarità, hanno portato a inserire in questo settore alcune attrezzature che vengono utilizzate in ambiti
differenti, ma che possono rientrare a pieno titolo nella formazione trasversale degli operatori, ci riferiamo
in particolare al soccorso stradale e trasporto veicoli ed all’ambito cimiteriale.
All’interno del settore industria e logistica sono state identificate le seguenti tipologie di attrezzature:
 
  • Carico, scarico, movimentazione materiali con operatore a bordo, ovvero attrezzature che per il
    loro funzionamento prevedono obbligatoriamente la presenza di un operatore a bordo macchina
  • Carico, scarico, movimentazione materiali con/senza operatore a bordo, ovvero attrezzature che a
    seconda del modello e della tipologia possono essere con o senza operatore a bordo
  • Attrezzature per il sollevamento e spostamento materiali, ovvero attrezzature che vengono
    utilizzate per il sollevamento e lo spostamento di materiali e che sono fisse o scorrono su binari, carri
    gommati, ecc.
2.4 Altri settori: attrezzature per le attività di montagna

Attività legate ad ambienti montuosi o similari
Numerosi sono i settori che non rientrano in quelli precedentemente indicati.
In questa prima fase è stato approfondito l’ambito legato alle attrezzature utilizzate in montagna ed in particolare in presenza di neve.
 
3. EDILIZIA E COSTRUZIONI
Attività che si svolgono prevalentemente in cantieri temporanei o mobili.

3.1 Tipologie di attrezzature
 
A - Attrezzature ordinarie, ovvero attrezzature che per il loro funzionamento prevedono
prevalentemente la presenza di un operatore addetto al suo funzionamento.

B - Carico, scarico, movimentazione materiali con operatore a bordo, ovvero attrezzature che per il
loro funzionamento prevedono prevalentemente la presenza di un operatore a bordo macchina (con o
senza sedile).

C - Carico, scarico, movimentazione materiali o lavorazioni con operatore a terra od a bordo, ovvero
attrezzature che per il loro funzionamento prevedono prevalentemente la presenza di un operatore a
terra od a bordo macchina (con o senza sedile).

D - Attrezzature particolari, ovvero attrezzature particolari che per il loro funzionamento prevedono
obbligatoriamente la presenza di un operatore

3.2 Elenco attrezzature e tipologia di appartenenza

 Argano a bandiera [ 3A ]
 Autobetoniera [ 3B ]
 Betoniera [ 3A ]
 Catenaria - Taglia asfalti [ 3C ]
 Dumper gommati [ 3B ]
 Escavatore con massa <6000 kg [ 3B ]
 Intonacatrice [ 3A ]
 Motocarriole gommate o cingolate [ 3C ]
 Motolivellatrice - Grader [ 3B ]
 Pala meccanica con massa <4500 kg [ 3B ]
 Ponti mobili e Montacarichi [ 3D ]
 Rullo compressore/compattatore [ 3B ]
 Sega circolare [ 3A ]
 Sistemi di taglio murario [ 3D ]
 Traccialinee [ 3C ]
 Vibrofinitrice [ 3B ]
 
 
 

SICUREZZA EDIFICI: IL RUOLO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO
Compiti, organizzazione e responsabilità

TORINO
mercoledì 16 marzo 2016
ore 14.30 – 18.00

Sala Convegni CSI Piemonte
Corso Unione Sovietica, 216

 

Apertura dei lavori e saluti istituzionali

Prof. Rocco Vitale, Presidente AiFOS

Dott. Maurizio Gatto*, Vice Prefetto di Torino, Coordinatore del Comitato Permanente Salute e Sicurezza sul lavoro

Prof. Nicoletto Raimondo, Consigliere Nazionale AiFOS, Direttore C.F.A. Myosotis

Interventi

Prof.ssa Laura Castelletto, Dirigente scolastico
“Da Dirigente a Dirigente – Verso una gestione attiva e pianificata della sicurezza delle scuole”

Geom. Stefano Farina, Referente Nazionale AiFOS settore costruzioni
“Il rapporto tra l’Istituzione Scolastica e gli Enti Pubblici Proprietari”

Prof. Corrado Guarrasi, RSPP scolastico, responsabile RES (Rete per la Sicurezza) della Provincia di Torino
“Le criticità determinate dal coordinamento con soggetti diversi”

Domande dal pubblico e conclusioni

EVENTO GRATUITO con iscrizione obbligatoria

FAI CLICK QUI PER SAPERNE DI PIU’

The post SICUREZZA EDIFICI: IL RUOLO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO appeared first on CORSI.in.

L'articolo SICUREZZA EDIFICI: IL RUOLO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO sembra essere il primo su GLI ARTICOLI DI PIATTAFORMASITI.

WORKSHOP

L’attività di Protezione Civile
e Associazioni di Volontariato
nella gestione delle emergenze

GIOVEDÌ 19 MAGGIO 2016

ore 14.30 – 17.00

Sala da definire

Bologna – Centro Fiera
(ingresso Ovest Costituzione e Nord)

 

 

Diventa sempre più importante, nel contesto storico attuale, saper valutare e gestire le emergenze tenendo conto di diversi fattori di rischio legati anche alla sicurezza degli operatori chiamati ad intervenire durante una situazione di pericolo.

Durante il convegno verranno presentati alcuni casi di studio utili per promuovere l’adozione di buone prassi nella gestione delle emergenze.

Relatori:

Stefano Farina

Massimiliano Longhi

Gianpaolo Caputo

Ines Foresti

Gregorio Barberi

ISCRIZIONI E PROGRAMMA COMPLETO

  • Organizzato da: AiFOS – Ass. Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro Referente: D.ssa Nirvana Salvi – Email: convegni@aifos.ithttp://www.aifos.eu/Tel. 030 6595032 –

    Rivolto a: Direzione generale, Direzione amministrativa, Direzione sanitaria, Tecnico della prevenzione, Docente, Studente, Operatore socio-sanitario, Libero professionista ASPP/RSPP, Preposti, RLS, Psicologo delle organizzazioni, Medico Competente Risorse Umane

The post L’ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE E ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE appeared first on CORSI.in.

L'articolo L’ATTIVITÀ DI PROTEZIONE CIVILE E ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE sembra essere il primo su GLI ARTICOLI DI PIATTAFORMASITI.

AIFOS-01

WORKSHOP

I rischi interferenziali
nel cantiere dell’ospedale

MERCOLEDÌ 18 MAGGIO 2016

ore 15.00 – 17.00

Sala da definire

Bologna – Centro Fiera
(ingresso Ovest Costituzione e Nord)

 

 

Valutare e gestire i diversi rischi che le attività da svolgere in un cantiere ospedaliero comportano (sia all’interno dello stesso che interferendo con le ordinarie attività lavorative) è un compito assai complesso.

Spetta al Coordinatore della sicurezza – in accordo con il Servizio Prevenzione e Protezione ospedaliero, la committenza e la direzione lavori – redigere e far rispettare un crono-programma dettagliato che tenga conto di tutti gli attori presenti nello sviluppo di un cantiere temporaneo e mobile, in questo caso specificatamente riferito all’ambito ospedaliero.

È inoltre fondamentale che il Coordinatore della sicurezza:

a) indichi quali sono le scelte progettuali ed organizzative, le procedure, le misure preventive e protettive necessarie per eliminare o ridurre al minimo i rischi;

b) effettui le verifiche che quanto previsto venga adottato;

c) adegui, se necessario, il piano di sicurezza e di coordinamento in base all’evoluzione dei lavori ed alle problematiche riscontrate.

Docente: Geom. Stefano Farina, Formatore qualificato AiFOS e Referente Gruppo di lavoro AiFOS Costruzioni con esperienza ventennale come Coordinatore di cantieri ospedalieri.

 

ISCRIZIONI E PROGRAMMA COMPLETO

  • Organizzato da: AiFOS – Ass. Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro Referente: D.ssa Nirvana Salvi – Email: convegni@aifos.ithttp://www.aifos.eu/Tel. 030 6595032 –

    Rivolto a: Direzione sanitaria, Tecnico della prevenzione, Docente, Progettista ASPP/RSPP, Coordinatore Cantiere, RLS

    Abstract: Valutare e gestire i diversi rischi che le varie attività da svolgere in un cantiere ospedaliero comportano all’interno dello stesso. Spetta al Coordinatore della Sicurezza creare e far rispettare un crono-programma dettagliato che tenga conto di tutti gli attori presenti nello sviluppo di un cantiere temporaneo e mobile, in questo caso specificatamente riferito all’ambito ospedaliero.

     

    L’evento fornirà i crediti per RSPP/ASPP, RLS e Coordinatori per la sicurezza.

The post I RISCHI INTERFERENZIALI NEL CANTIERE DELL’OSPEDALE appeared first on CORSI.in.

L'articolo I RISCHI INTERFERENZIALI NEL CANTIERE DELL’OSPEDALE sembra essere il primo su GLI ARTICOLI DI PIATTAFORMASITI.

BOLOGNA EXPO SANITA

 

 

 

L’attività di Protezione Civile e Associazioni di Volontariato nella gestione delle emergenze

Bologna, EXPO SANITA’ –  ore 14:30 – 17:00

Convegno – Ingresso libero – Capienza sala: 100 posti AIFOS-01

  • Organizzato da: AiFOS – Ass. Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro
    Referente: D.ssa Nirvana Salvi – Email: convegni@aifos.ithttp://www.aifos.eu/Tel. 030 6595032 –

    Rivolto a: Direzione generale, Direzione amministrativa, Direzione sanitaria, Tecnico della prevenzione, Docente, Studente, Operatore socio-sanitario, Libero professionista ASPP/RSPP, Preposti, RLS, Psicologo delle organizzazioni, Medico Competente Risorse Umane

    Abstract:
    Diventa sempre più importante, nel contesto storico attuale, saper valutare e gestire le emergenze tenendo conto di diversi fattori di rischio legati anche alla sicurezza degli operatori che intervengono durante una situazione di pericolo. Il convegno sarà promotore di alcuni casi di studio relativi alla gestione delle emergenze e alle relative buone prassi.

    Sono previsti n. 2 crediti per Formatori della Sicurezza in base al Decreto Interministeriale del 6/03/2013 – Area tematica n. 2 Rischi Tecnici

BOLOGNA EXPO SANITA

 

 

I rischi interferenziali nel cantiere dell’ospedale

Bologna, EXPO SANITA’ –  ore 15:00 – 17:00

Workshop – A pagamento previa iscrizione  – Capienza sala: 30 postiAIFOS-01

  • Organizzato da: AiFOS – Ass. Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro
    Referente: D.ssa Nirvana Salvi – Email: convegni@aifos.ithttp://www.aifos.eu/Tel. 030 6595032 –

    Rivolto a: Direzione sanitaria, Tecnico della prevenzione, Docente, Progettista ASPP/RSPP, Coordinatore Cantiere, RLS

    Abstract:
    Valutare e gestire i diversi rischi che le varie attività da svolgere in un cantiere ospedaliero comportano all’interno dello stesso. Spetta al Coordinatore della Sicurezza creare e far rispettare un crono-programma dettagliato che tenga conto di tutti gli attori presenti nello sviluppo di un cantiere temporaneo e mobile, in questo caso specificatamente riferito all’ambito ospedaliero.

    L’evento fornirà i crediti per RSPP/ASPP, RLS e Coordinatori per la sicurezza.

Verrà inaugurata lunedì 14 aprile 2014 la Galleria della sicurezza AiFOS che assieme al Laboratorio della sicurezza AiFOS costituiscono il nuovo spazio didattico-formativo allestito dall’Associazione grazie al supporto della Regione Lombardia.

E’ per noi motivo di orgoglio aver collaborato all’allestimento, con particolare riferimento alla sezione: AMBIENTI DI VITA, che è stata curata nella progettazione e nella grafica da Federica Farina.

Per saperne di più vi invitiamo a visitare la pagina dedicata all’evento sul sito di AiFOS.

 

  ambientidivita04ambientidivita02ambientidivita03

 

E’ stato pubblicato il pubblicato il QUADERNO della SICUREZZA AiFOS nr. 04-2013 riguardante il Rapporto AiFOS 2013.

Il Rapporto AiFOS 2013, curato dal Geom. Stefano Farina, presenta i risultati relativi alla ricerca condotta nel 2013 dall’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) – realizzata con il patrocinio e la collaborazione di INAIL e Federcoordinatori – sulla figura dei coordinatori di cantiere riguardo alla formazione, al ruolo, alle difficoltà incontrate nei cantieri e alla situazione reale della sicurezza sul lavoro nel mondo delle costruzioni.

Quaderni Aifos 04-2013

Di seguito il sommario dei contenuti del QUADERNO della SICUREZZA AiFOS nr. 04-2013

che da questo numero ha come direttore il Dottor Lorenzo Fantini, già dirigente del Ministero del Lavoro.

Sommario

Lorenzo Fantini

Presentazione

II Rapporto AiFOS sui coordinatori della sicurezza

Giuseppe Lucibello

Nota introduttiva al Rapporto AiFOS 2013

Marco Masi

Introduzione
I coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione e in fase di esecuzione: il Rapporto dell’AIFOS analizza illoro ruolo dopo 17 anni dalla “direttiva cantieri”

Stefano Farina

Rapporto AiFOS 2013

II Coordinatore per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili

Rocco Vitale

II coinvolgimento dei Coordinatori

Michele Meschino

II Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione, un presidio per la sicurezza nel cantiere

Fabrizio Lovato

II coordinatore della sicurezza in cantiere, un professionista sconosciuto e debole

Mariano Bruno

II coordinatore per la sicurezza e il ruolo della formazione

Susi Canti

Appendice
II Coordinatore di cantiere visto dal committente-responsabile dei lavori e dall’impresa esecutrice-lavoratore autonomo

Sul sito di AiFOS un estratto del QUADERNO della SICUREZZA AiFOS nr. 04-2013

Convegno: Il coordinatore di cantiere e la sicurezza sul lavoro
 
[ESTRATTO dall’articolo pubblicato su PUNTOSICURO.it a firma Tiziano Menduto]
 
Il 4 dicembre 2013 a Roma si è tenuto, in una sala del CNEL affollata e attenta, il convegno, di presentazione del Rapporto AiFOS 2013, dal titolo “ Il coordinatore di cantiere e la sicurezza sul lavoro”.
 
Il convegno presentava i risultati e le riflessioni relative a una ricerca condotta nel 2013 dall’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) – realizzata con il patrocinio e la collaborazione di INAIL e Federcoordinatori – sulla figura dei coordinatori di cantiere riguardo alla formazione, al ruolo, alle difficoltà incontrate nei cantieri e alla situazione reale della sicurezza sul lavoro nel mondo delle costruzioni.
Una ricerca interessante non solo per l’incidenza elevata di infortuni nel settore edile, ma anche per l’importanza nella prevenzione del ruolo del coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) e del coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione dei lavori (CSE).
CONVEGNO AIFOS - CNEL ROMA: I partecipanti
 
Vari interventi hanno affrontato il ruolo e le criticità dei coordinatori nei cantieri.
 
Ad esempio l’Ing. Marco Masi (Coordinatore Gruppo di lavoro Sicurezza appalti ITACA) ha affrontato alcuni problemi del comparto edile e alcuni temi giurisprudenziali, in riferimento alle posizioni della Corte di Cassazione sulle responsabilità dei coordinatori. Mentre il Geom. Stefano Farina  (Referente Nazionale AiFOS settore costruzioni) si è soffermato in particolare sui risultati della ricerca e su alcune proposte operative di AiFOS per risolvere alcune criticità.
 
 
Altri interventi si sono soffermati sull’importanza del ruolo del CSE e su alcuni aspetti critici della normativa italiana (Ing. Michele Meschino, Coordinatore Consulenza Tecnica per l’edilizia INAIL) e sulle difficoltà pratiche del lavoro in cantiere dei coordinatori (Dott. Fabrizio Lovato,  presidente Federcoordinatori). Non potevano mancare poi le puntuali conclusioni del Prof. Rocco Vitale (Presidente di AiFOS) e del giuslavorista Lorenzo Fantini, neo direttore dei Quaderni della Sicurezza AiFOS (i risultati della ricerca sono stati pubblicati sul n. 4/2013 dei Quaderni).
 
  CONVEGNO AIFOS - CNEL ROMA: I relatori
 
 
 

Guarda altre immagini del Convegno di presentazione del Rapporto AiFOS 2013 sul tema: “Il coordinatore di cantiere e la sicurezza sul lavoro”.Il Rapporto AiFOS 2013 analizza la figura del Coordinatore di cantiere in relazione alla sicurezza sul lavoro.
L’indagine è stata condotta tra i Coordinatori e tra i Responsabili dei lavori ed i committenti per avere una maggiore visione della problematica.

 
 
CONVEGNO AIFOS - CNEL ROMA: Il pubblico
 
[fonte immagini: AiFOS ]

 

Il Parlamentino del CNEL – Roma… Attività pre Convegno.

PARLAMENTINO CNEL ROMA - CONVEGNO AIFOS

PARLAMENTINO CNEL ROMA - CONVEGNO AIFOS

 

Il 4 dicembre si terrà a Roma presso il Parlamentino del CNEL (Consiglio Nazionale Economia e Lavoro) il Convegno di presentazione del Rapporto AiFOS 2013 sul tema: “Il coordinatore di cantiere e la sicurezza sul lavoro”.

Il Rapporto AiFOS 2013 analizza la figura del Coordinatore di cantiere in relazione alla sicurezza sul lavoro.
L’indagine è stata condotta tra i Coordinatori e tra i Responsabili dei lavori ed i committenti per avere una maggiore visione della problematica.

Il coordinatore di cantiere e la sicurezza sul lavoro

Il programma prevede:

Apertura dei lavori e saluti delle autorità:

Dott. Francesco Naviglio Segretario Generale dell’AiFOS
‐ Dott. Giuseppe Lucibello Direttore Generale INAIL

Relazioni ed interventi:

‐ Avv. Lorenzo Fantini Giuslavorista e Direttore dei Quaderni AiFOS
‐ Ing. Marco Masi Coordinatore Gruppo di lavoro Sicurezza appalti ITACA
‐ Geom. Stefano Farina Referente Nazionale AiFOS settore costruzioni
‐ Dott. Michele Meschino Coordinatore Consulenza Tecnica per l’edilizia INAIL
‐ Dott. Fabrizio Lovato Presidente Federcoordinatori

Conclusioni

‐ Prof. Rocco Vitale Presidente dell’AiFOS

A tutti i partecipanti al Convegno verrà consegnato un Attestato di partecipazione con il rilascio di n. 3 crediti formativi per Coordinatore ed una copia del QUADERNO DELLA SICUREZZA AiFOS n. 4/2013

La partecipazione al Convegno è gratuita. Ulteriori informazioni ed iscrizioni sul sito AiFOS.

Al termine del convegno si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso Premio di Laurea AiFOS “La sicurezza sul lavoro nel settore delle costruzioni” in collaborazione con UNPISI (Unione Nazionale Personale Ispettivo Sanitario d’Italia).

Prosegue la nostra collaborazione con AiFOS (Associazione italiana formatori ed operatori della sicurezza sul lavoro) con la pubblicazione della guida sulle “ATTREZZATURE DI LAVORO: Formazione ed abilitazione degli operatori”.

Un documento che aiuta a capire gli aspetti peculiari del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. art. 73, c. 5 – Accordo Stato Regioni 22 febbraio 2012  (G.U. 12 marzo 2012)

ATTREZZATURE DI LAVORO: Formazione ed abilitazione degli operatori

Si è tenuto a Pescara il 25 settembre il Convegno: LA SICUREZZA NEI LAVORI PUBBLICI: Appalti e DUVRI nella Pubblica Amministrazione.

Davanti ad un nutrito pubblico i relatori, coordinati dal Dott. Lorenzo Fantini, hanno affrontato i vari aspetti legati agli appalti ed all’applicazione del DUVRI.

Agli interventi del Geom. Stefano Farina, Responsabile Costruzioni AiFOS . dell’Ing Francesco De Giosa, Consigliere Nazionale AiFOS, dell’Ing Gerando Porreca, Comitato Scientifico AiFOS , dell’Ing. Giuseppe Semeraro, INAIL Regionale Marche consulenza tecnica edilizia e del presidente di AiFOS  Prof. Rocco Vitale, sono seguiti alcuni interessanti momenti di confronto e dibattito con i partecipanti.

Domande e Quesiti Tecnici

DOMANDE E QUESITI TECNICI


Calendario

Il calendario di SICURELLOsi


FORMAZIONE

CALENDARIO
CORSI, CONVEGNI, SEMINARI
WORKSHOP ED ALTRI EVENTI

GUARDA IL NOSTRO CALENDARIO DEI CORSI, CONVEGNI, SEMINARI, WORKSHOP
 

 

 


Centro Formazione AiFOS

CENTRO FORMAZIONE AIFOS


La SEIDUESEI.org S.r.l. e'

CENTRO DI FORMAZIONE AiFOS
per il TRENTINO ALTO ADIGE
 

Sommario del sito




Vai alla pagina FACEBOOK di SICURELLO.siVai alla nostra pagina GOOGLE+Guarda i nostri TWITTLa nostra pagina su LINKEDinGuarda il canale di SICURELLO.si su YOUTUBEI Feed RSS di SICUREZZANETWORK il PORTALE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO



Accreditamento

La SEIDUESEI.org S.r.l. e' Organismo di formazione in materia di sicurezza sul lavoro accreditato con codice organismo nr. 1093 dalla Provincia Autonoma di Trento – Servizio Europa - Ufficio Fondo Sociale Europeo.